I RISULTATI DELL'EVENTO ANNUALE DEL PROGRAMMA DI COOPERAZIONE INTERREG ITALIA-SLOVENIA V-A 2014–2020 - 20/01/2021

Eventi

Mercoledì 21 gennaio 2021 si è svolto, tramite l'applicazione Zoom, l'evento annuale centrale del programma di cooperazione Interreg V-A Italia Slovenia 2014-2020. Si è trattato del terzo evento annuale del Programma. L'evento è stato organizzato dall'Ufficio Governativo per lo Sviluppo e la Politica di Coesione Europea in collaborazione con l'Autorità di Gestione del Programma - Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, la Facoltà di Management dell'Università della Primorska - capofila del progetto NUVOLAK 2 e il loro partner di progetto di ECIPA Nordest. All'evento hanno partecipato 82 rappresentanti di varie istituzioni: sia coloro che da tempo si occupano di cooperazione transfrontaliera, sia coloro che intendono aderire nella programmazione futura nonchè istituzioni che si sono impegnate a promuovere la cooperazione. L'evento annuale ha rappresentato una sorta di collegamento tra le buone pratiche dei progetti completati del periodo di programmazione in scadenza e le nuove sfide del futuro. Dopo i saluti introduttivi dei rappresentanti di entrambi i paesi partecipanti al programma, il discorso introduttivo ai lavori è stato fatto dal dott. Sučić dell'Istituto Jožef Stefan, che ha sottolineato l'importanza del Green deal europeo per la creazione di un'economia sostenibile e climaticamente neutra, ovvero di una gestione efficiente delle risorse e l'importanza della cooperazione.

I partecipanti hanno quindi avuto l'opportunità di ascoltare le buone pratiche di quattro progetti finanziati dal Programma Interreg Italia Slovenia 2014-2020 e uno finanziato dal programma transnazionale Spazio alpino. I progetti sono stati presentati da:

- prof.dr. Mitja Ruzzier, Facultà di Management, Università della Primorska: Progetto NUVOLAK 2 - Piattaforma online www.mikrobiz.net ed evento festiNNO

- sig.ra. Claudia Baracchini, Friuli Innovazione: Progetto CAB - Un nuovo modello di accelerazione transfrontaliera per Startup e PMI,

- dott. Uroš Novak, Istituto di chimica: Progetto BioAPP - Ridurre l'uso di plastica usa e getta con l'aiuto di biopolimeri

- dott. Alenka Mauko Pranjic, Istituto di ingegneria civile della Slovenia: Progetto RETRACKING - Creare le condizioni per la transizione da un'economia lineare a un'economia circolare

- sig. Uroš Strniša, Biotechnical Center Naklo: Progetto AlpBioEco - Sviluppo di pratiche commerciali per la bioeconomia (dal programma transnazionale Spazio Alpino)

Nell'ultima parte, ovvero nella discussione pubblica, la parola è stata data ai partecipanti. Questi hanno sottolineato che il documento di punta del Green Deal richiede che tutti agiscano per arrivare rapidamente verso un'Europa climaticamente neutra (entro il 2050) e trasformarla in una comunità sviluppata digitalmente. I cambiamenti non sono possibili con i soli vecchi approcci, quindi è necessario che tutti i settori dell'economia agiscano e investano in tecnologie rispettose dell'ambiente, la decarbonizzazione, il supporto a nuovi approcci all'industria per l'innovazione, ecc.

Attraverso progetti di cooperazione transfrontaliera, si sta costruendo la fiducia oltre i confini e consolidando l'integrazione nell'UE. Sebbene i partner del progetto operino a diversi livelli territoriali, con responsabilità diverse, perseguono tutti un obiettivo comune di cooperazione transfrontaliera, che è quello di migliorare le condizioni per l'innovazione e lo sviluppo sostenibile oltre i confini.

I partecipanti hanno sottolineato la necessità di costruire sugli ambiti esistenti e consentire alle istituzioni di avere un livello ancora più elevato di interconnessione di contenuti, che si è sviluppata nel corso degli anni ed è stata ben accolta negli ambiti, ha prodotto risultati e ha il potenziale per ulteriori sviluppi e aggiornamenti oltre che essere in linea  con le strategie e le linee guida dell'UE e di quest'area transfrontaliera.

È necessario rafforzare il collegamento delle parti interessate a tutti i livelli e sviluppare l'affiliazione allo spazio transfrontaliero comune. Parole molto usate sono state "capitalizzazione" e "sinergie". Capitalizzare significa convertire l'esperienza/comportamento in conoscenza che condividiamo con gli altri, quindi gli eventi che aiutano a trasferire i risultati raggiunti sono necessari e altamente auspicabili. Contribuiscono all'azione sinergica, consentono l'uso di buone pratiche già ricercate e le trasferiscono e le utilizzano in altri ambienti. Ciascuno dei progetti presentati offre possibili cambiamenti ai comportamenti sostenibili, e questi sono una condizione fondamentale per la transizione verso un'UE climaticamente neutra.

BioApp - Interreg ITA- SLOBioApp - Interreg ITA- SLO
ProjektBioAppSVRKdogodek202021.pdf
( 4 byte, pubblicato il 25 Gennaio, 2021 - 18:25 )
AlpBioEco - Interreg Alpine SpaceAlpBioEco - Interreg Alpine Space
AlpBioEcoBCNaklo.pdf
( 889 byte, pubblicato il 25 Gennaio, 2021 - 18:25 )
Retracking - Interreg ITA- SLORetracking - Interreg ITA- SLO
Retracking_Mauko.pdf
( 1001 byte, pubblicato il 29 Gennaio, 2021 - 14:35 )
CAB - Interreg ITA- SLOCAB - Interreg ITA- SLO
FINN_CAB.pdf
( 4 byte, pubblicato il 29 Gennaio, 2021 - 14:35 )
Projekt NUVOLAK2_ SVRK dogodek 2021.pdf
( 5 byte, pubblicato il 29 Gennaio, 2021 - 14:35 )
Tools