BioApp

TO1

Rafforzare la ricerca, lo sviluppo tecnologico e l'innovazione

Il progetto in numeri
Durata:
30 mesi
Inizio: 01.10.17
Fine: 31.03.20
N. Partner: 5
 
Stato di avanzamento del progetto
Budget totale:
1.265.587,29€
Contributo FESR:
1.075.749,20€

The project in numbers

Durata: 
30 mesi
Start / End: 
01.10.17 to 31.03.20
Stato avanzamento progetto: 
100%
Budget: 
1265587.29€
Contributo FESR: 
1075749.20€

BioApp

Piattaforma transregionale per il trasferimento di biopolimeri tecnologici dalla ricerca al mercato
Asse prioritario 1

Promozione delle capacità d'innovazione per un'area più competitiva

Obiettivo specifico: 
OS 1.1.
Priorità d'investimento: 
PI 1b
Tipologia: 
Standard
Obiettivo Complessivo del Progetto: 

 

L'obiettivo principale del progetto era quello di stabilire una nuova piattaforma tecnologica rafforzando la cooperazione tra gli organismi di ricerca e le principali parti interessate economiche per accelerare lo sviluppo della tecnologia pilota nel campo dei biopolimeri avanzati. Il progetto ha contribuito positivamente agli obiettivi specifici del programma di cooperazione transfrontaliera, in particolare attraverso la citata piattaforma tecnologica, che apre la strada a iniziative imprenditoriali innovative e incoraggia il necessario scambio di conoscenze, tecnologia e innovazione.

Sintesi del progetto: 

La produzione globale di acquacoltura e molluschi attualmente produce oltre 10 milioni di tonnellate di biomassa all'anno, generando una notevole quantità di rifiuti sotto forma di conchiglie ed esoscheletri. Queste biomasse rinnovabili abbondanti ma poco utilizzate hanno un enorme potenziale per la produzione di materiali avanzati (biopolimeri) e rientrano nell'ambito delle tecnologie abilitanti fondamentali e delle aree chiave delle strategie di specializzazione intelligente identificate da "Nuovi materiali, chimica verde e Programma sanitario ".

Numerosi istituti di ricerca e aziende sono attivamente coinvolti in varie fasi di sviluppo del prodotto biopolimero; tuttavia, le sinergie e le dinamiche di trasferimento tecnologico tra loro sono ancora insufficienti.

Per superare questi ostacoli, il progetto BioApp ha sviluppato una nuova piattaforma tecnologica sovraregionale e ha combinato le conoscenze e le competenze complementari dei partner, con una visione per promuovere soluzioni, sviluppo e applicabilità di biopolimeri e biomateriali altamente innovativi commercialmente interessanti.

Attraverso uno sforzo di cooperazione regionale che coinvolge partner complementari e interdisciplinari, che vanno dal mondo accademico (UNITS), agli istituti di ricerca pubblici e privati ​​(COBIK, KI), alle start-up (BIOPOLife) e alle medie imprese (ACIES BIO), il progetto ha fornito una soluzione integrata che utilizza risorse naturali per produrre materiali progettati per migliorare la qualità della vita delle persone. Tutti i partner del progetto beneficiano della tecnologia pilota sviluppata per il trasferimento tecnologico, l'ecoinnovazione sociale e rafforzano i collegamenti e le sinergie tra imprese, centri di ricerca e sviluppo e nel campo dell'istruzione superiore. Questa piattaforma transregionale facilita l'integrazione di nuovi stakeholder attraverso lo sviluppo della tecnologia e la commercializzazione del prodotto relativo, secondo il principio "economia dei cicli dei materiali chiusi", per quanto riguarda i nuovi modelli di business per un'economia circolare.

Risultati principali: 

Il progetto BioApp ha rafforzato la cooperazione e una maggiore interconnessione tra le principali parti interessate coinvolte nello sviluppo di innovazioni di biopolimeri, sia dal settore pubblico che da quello privato all'interno dell'area del programma, attraverso il loro coinvolgimento diretto nello sviluppo pilota di tecnologie di biopolimeri. La loro cooperazione e il processo di sviluppo di queste tecnologie miravano a stabilire un flusso sostenibile di informazioni per lo sviluppo di prodotti e servizi attuali e futuri ad alto valore aggiunto all'interno dell'area del programma, aumentando così la competitività e stimolando la crescita economica. Con la consolidata piattaforma tecnologica transregionale, questo progetto BioApp ha fornito i mezzi e lo spazio per migliorare l'accesso alle conoscenze e creare opportunità di impegno concreto nei settori del trasferimento tecnologico, della ricerca traslazionale, dell'innovazione e della tecnologia nelle aree prioritarie comuni dei partner. Particolare attenzione è stata dedicata a mettere le PMI in contatto con grandi aziende regionali consolidate, in quanto rappresentano gli attori principali in termini di potenziale creazione di nuovi posti di lavoro all'interno dell'area del programma.

Partner

Partner capofila

Kemijski inštitut Odsek za katalizo in reakcijsko inženirstvo

Osrednjeslovenska
SLO

Partner progettuale n.1

Università degli Studi di Trieste

Trieste
ITA

Partner progettuale n.2

CO BIK

Goriška
SLO

Partner progettuale n.3

Biopolife s.r.l.

Trieste
ITA

Partner progettuale n.4

ACIES BIO biotehnološke raziskave in razvoj, d.o.o.

Osrednjeslovenska
SLO

Documenti di progetto

Poster evento annuale 30/05/2018Poster evento annuale 30/05/2018
BioApp_ITA_1.pdf
( 437 byte, pubblicato il 7 Giugno, 2018 - 12:55 )

Obiettivi e attività

OBIETTIVI PRINCIPALI DEL PROGETTO

L’obiettivo del progetto è la formazione di una nuova piattaforma tecnologica che rafforzi la cooperazione tra organismi di ricerca e portatori di interessi economici per accelerare lo sviluppo di tecnologie pilota nel campo dei biopolimeri. La piattaforma transnazionale aprirà la strada per iniziative commerciali innovative, incoraggiando lo scambio di conoscenze, tecnologia e innovazione. Il progetto si focalizzerà sullo sviluppo di biopolimeri innovativi di interesse commerciale. In tal senso, il progetto cerca soluzioni innovative a problemi posti da portatori di interessi diversi.

SITUAZIONE ATTUALE DELL’IMPLEMENTAZIONE PROGETTUALE (30/05/2018)

Le conoscenze tecnologiche mirano a migliorare la sintesi e la produzione di biopolimeri naturali basati sul chitosano con zuccheri aggiunti. Questi biopolimeri speciali verranno utilizzati per applicazioni cosmetiche e alimentari. BioApp si indirizza all’importante campo delle alternative al confezionamento con materie plastiche. Sono stati sviluppati contenitori biodegradabili ed edibili composti da un biofilm che, grazie alle sue proprietà antimicrobiche, rappresenta un confezionamento intelligente per applicazioni future.

SITUAZIONE ATTUALE DELL’IMPLEMENTAZIONE PROGETTUALE (05/12/2018)

All’interno del progetto BioApp sono stati sviluppati nuovi biopolimeri attraverso modificazione chimica (piattaforma y-CTX) e la tecnologia per la loro produzione su scala medio-grande è stata trasferita dai laboratori dell’Università di Trieste alla start-up Biopolife.

Nell’ottobre 2018, è stata avviata una piattaforma on-line per permettere ai portatori di interessi di venir a conoscenza delle nostre tecnologie e prospettive e di contattare i partecipanti al progetto BioApp. Il progetto si trova attualmente nella fase di sviluppo della tecnologia pilota attraverso l’utilizzo di biopolimeri avanzati per settori applicativi selezionati. Il prossimo passaggio riguarderà il trasferimento tecnologico ai partner industriali. Come parte del progetto complessivo, abbiamo sviluppato il marchio “Scienziati Contro la Plastica” (“Scientists Against Plastic”) che mira ad informare il pubblico di consumatori dell’esistenza di alternative realistiche alla plastica. Se vuoi seguire BioApp più da vicino, puoi iscriverti alla nostra newsletter mensile o seguirci sui social network.

SITUAZIONE ATTUALE DELL’IMPLEMENTAZIONE PROGETTUALE (31/08/2019)

Nell'ambito del progetto BioApp, le versioni modificate chimicamente dei biopolimeri (y-CTX) sono state perfezionate e accuratamente caratterizzate e la tecnologia per la sua maggiore produzione trasferita dai laboratori dell'Università di Trieste alle start-up Biopolife. Attraverso alcune proprietà antimicrobiche, sono stati sviluppati e testati materiali prototipi a base di biopolimero di chitosano, con l'aggiunta di estratti, che sono stati utilizzati come sacchetti per conservare pasta fresca e altri alimenti. La diffusione attiva dell'uso dei biopolimeri, come possibile alternativa alla plastica monouso, è stata effettuata sui social network e direttamente ai gruppi target attraverso presentazioni a fiere, conferenze, workshop o incontri con partner del settore. Fondata piattaforma online BioApp, integra le conoscenze sullo sviluppo e la caratterizzazione di biopolimeri avanzati e il loro utilizzo nelle industrie alimentari, farmaceutiche e biomediche. Il progetto BioApp è ora nella fase di sviluppo dello sviluppo di tecnologie pilota e dell'uso di biopolimeri avanzati per 5 nuovi prodotti che coprono l'industria alimentare, cosmetica e della salute.

Contatti

Kemijski inštitut Odsek za katalizo in reakcijsko inženirstvo

00386 (0) 14760526
Hajdrihova ulica 19, 1000 Ljubljana, Slovenija
Petra Props

Università degli Studi di Trieste

0039 0405583001
Via E. Weiss 2, 34128 Trieste, Italia
Donati Ivan

CO BIK

00386 (0) 58500893
Tovarniška cesta 26, 5270 Ajdovščina, Slovenija
Peterka Matjaž

Biopolife s.r.l.

+39 040 2038 587
Via Licio Giorgieri 5, 34127 Trieste, Italia
Massimiliano Borgogna

ACIES BIO biotehnološke raziskave in razvoj, d.o.o.

00386 (0) 59075995
Tehnološki park 21, 1000 Ljubljana, Slovenija
Kuščer Enej