CB_WBL

TO11

Rafforzare la capacità istituzionale delle autorità pubbliche e delle parti interessate e un'amministrazione pubblica efficiente

Il progetto in numeri
Durata:
18 mesi
Inizio: 01.10.17
Fine: 31.03.19
N. Partner: 6
 
Stato di avanzamento del progetto
Budget totale:
91.008,55€
Contributo FESR:
77.511,26€

CB_WBL

Alleanza italo-slovena per l'apprendimento basato sul lavoro in ambito transfrontaliero
Asse Prioritario 4

Rafforzare la capacità istituzionale e la "governance" transfrontaliera

Obiettivo specifico: 
OS 4.1.
Priorità d'investimento: 
PI 11CTE
Tipologia: 
Standard
Obiettivo Complessivo del Progetto: 

Rafforzare la cooperazione tra gli enti di formazione pubblici e le imprese dell’area Programma nell’apprendimento basato sul lavoro con l’ausilio di approcci innovativi e standard condivisi per la realizzazione di percorsi di mobilità transfrontaliera.Il progetto offre soluzioni congiunte per le sfide comuni e le opportunità dell’area individuate in C.1 attraverso azioni che mirano al rafforzamento delle capacità di cooperazione istituzionale

Sintesi del progetto: 

Nonostante la disponibilità dei quadri tecnici di riferimento europei EQF ed ECVET, che consentono di mettere in relazione i sistemi nazionali di qualificazione e rendono possibile la portabilità dei risultati dell’apprendimento, agevolando il dialogo tra attori dell’IFP, ciò non è stato sufficiente a produrre nell’area del Programma un aumento della mobilità transfrontaliera degli utenti in formazione.Sfida comune è dotare le PMI dell’area italo-slovena di quanto ancora necessitano per poter proficuamente cooperare con i fornitori dei servizi di formazione e divenire più competitive sui mercati internazionali.Si rende pertanto necessario: mobilitare le autorità pubbliche e potenziarne la capacità istituzionale in chiave transfrontaliera; stipulare un accordo quadro tra autorità pubbliche e associazioni di categoria sulla promozione e gestione transfrontaliera della mobilità ai fini dell’apprendimento; approntare soluzioni ad hoc e adattare allo specifico contesto transfrontaliero strumenti già esistenti per agevolare la cooperazione nell’area del Programma e dare spazio ad azioni congiunte degli attori IFP (incluse le PMI) verso l’esterno.Il cambiamento auspicato è l’istituzione di un tavolo di confronto con il compito di sviluppare, promuovere e monitorare l'alternanza transfrontaliera nonché fornire a chi mette in atto tale cooperazione gli strumenti che lo aiutino nelle incombenze di carattere amministrativo come pure nella progettazione dei risultati attesi delle mobilità.La modifica desiderata acconsentirà alle PMI dell’area del Programma di migliorare la competitività sui mercati internazionali; ciò sarà reso possibile grazie alla cooperazione che si sarà instaurata tra imprese e fornitori di servizi formativi nonché alla possibilità di mutuo riconoscimento delle qualifiche; le imprese potranno soddisfare il proprio fabbisogno di qualifiche anche oltre i confini nazionali attingendo da un bacino più vasto che comprende tutta l’area del Programma.

Risultati principali: 

Il risultato a cui mira il progetto è un aumento del 10% di mobilità transfrontaliere per l'apprendimento basato sul lavoro nelle quali partecipano attori dei sistemi educativo e produttivo di ambo i lati del confine.Il risultato di progetto si collega all'indicatore di risultato dell'asse in quanto presuppone una maggiore intensità di cooperazione transfrontaliera tra cittadini (studenti, famiglie) e istituzioni (scuole) nell'area attraverso la creazione di nuovi canali di comunicazione e collaborazione tra le organizzazioni interessate (scuole, imprese).Il contributo all'indicatore di risultato dell'asse, che mira a misurare la percezione delle parti interessate sulla quantità e qualità della cooperazione transfrontaliera, sarà importante in quanto si coinvolgeranno a vasto raggio nelle attività e nell'utilizzo degli output sia le istituzioni dell'IFP che il mondo produttivo (PMI, aziende). Vista la natura dei gruppi target si può prevedere un miglioramento della percezione tra i giovani che secondo le rilevazioni Eurobarometer 9/2015 risultano meno coinvolti rispetto ai più anziani.L'indicatore di risultato del progetto mira a rilevare l'effetto sui beneficiari indiretti.Dato che verrà rilevato: studenti, diplomati/qualificati entro un anno, operatori dell'IFP partecipanti a mobilità per l'apprendimento avviate entro l'anno di riferimento della rilevazione.Fonte dei dati: Agenzie Nazionali Erasmus+.Modalità di filtraggio: progetti di mobilità per l'apprendimento delle organizzazioni italiane dell'area. Programma invianti nell'area Programma slovena richiesti all'ISFOL; stessa richiesta benché speculare sarà fatta a CMEPIUS.Il valore di riferimento per la misurazione degli incrementi sarà il dato per il 2016 che sarà rilevato nel contesto dell’attività WP3.2.2.Le rilevazioni successive al 2017 saranno a cura del tavolo istituzionale di confronto istituito dal protocollo d’intesa (cfr. .WP3.1).

Partner

Partner capofila

Zadružni center za socialno dejavnost - Centro cooperativo di attività sociali - Cooperativa sociale - Società cooperativa

Trieste
ITA

Partner progettuale n.1

Center Republike Slovenije za poklicno izobraževanje

Osrednjeslovenska
SLO

Partner progettuale n.2

Gospodarska zbornica Slovenije

Osrednjeslovenska
SLO

Partner progettuale n.3

Šolski center Nova Gorica

Goriška
SLO

Partner progettuale n.4

Ufficio Scolastico Regionale per il Friuli Venezia Giulia

Trieste
ITA

Partner progettuale n.5

ECIPA SOCIETA' CONSORTILE a R.L.

Venezia
ITA

Documenti di progetto

Poster evento annuale 30/05/2018Poster evento annuale 30/05/2018
CB_WBL_ITA.pdf
( 482 byte, pubblicato il 12 Giugno, 2018 - 10:02 )

Obiettivi e attività

OBIETTIVI PRINCIPALI DEL PROGETTO

Obiettivo del progetto è rafforzare la cooperazione tra enti di formazione pubblici e imprese dell’area Programma nell’apprendimento basato sul lavoro con l’ausilio di approcci innovativi e standard condivisi per la realizzazione di percorsi di mobilità transfrontaliera. Il cambiamento che si auspica di ottenere è una collaborazione efficace tra enti di formazione e PMI dell’area Programma nell'organizzazione delle mobilità per l'apprendimento transfrontaliero e nel tessere partenariati con attori anche di altre realtà.

 

SITUAZIONE ATTUALE DELL’IMPLEMENTAZIONE PROGETTUALE (30/05/2018)

Durante il progetto sono stati realizzati tre workshop congiunti, che hanno migliorato la collaborazione tra figure chiave della formazione professionale e rappresentanti del mondo produttivo. L’attività formativa ha ottenuto pieno successo ed ha contribuito a conseguire e superare l’indicatore target. A breve sarà stipulato un protocollo d’intesa tra gli organismi pubblici e i portatori d’interesse sull’apprendimento basato sul lavoro in ambito transfrontaliero.

Contatti

Zadružni center za socialno dejavnost - Centro cooperativo di attività sociali - Cooperativa sociale - Società cooperativa

0039 040573141
Via della Ginnastica 72, 34142 Trieste, Italia
Jazbec Branko

Center Republike Slovenije za poklicno izobraževanje

00386 (0) 125864200
Kajuhova ulica 32, 1000 Ljubljana, Slovenija
Mali Darko

Gospodarska zbornica Slovenije

00386 (0) 15898000
Dimičeva ulica 13, 1000 Ljubljana Slovenija
Sever Andreja

Šolski center Nova Gorica

00386 (0) 56205700
Cankarjeva ulica 10, 5000 Nova Gorica, Slovenija
Hodak Adrijana

Ufficio Scolastico Regionale per il Friuli Venezia Giulia

0039 0404194111
Via Santi Martiri 3, 34123 Trieste, Italia
Giacomini Igor

ECIPA SOCIETA' CONSORTILE a R.L.

39 041928638
Marghera, Via della Pila 3B, 30175 Venezia, Italia
Povolato Matteo