Evento di Programma - European cooperation day a Nova Gorica

Events

L’Autorità di Gestione e il Segretariato Congiunto, in collaborazione con l’Info Point sloveno, hanno organizzato l’evento aperto al pubblico “IL PROGRAMMA INTERREG NELLA AREA TRANSFRONTALIERA TRA ITALIA E SLOVENIA - Progetti ed esperienze comunicative attraverso i programmi di cooperazione transfrontaliera” il 27 settembre 2018 a Nova Gorica (Slovenia) per celebrare l’European cooperation day – EC day.

L' EC day è un’iniziativa europea che dal 2012 promuove i Programmi Interreg coinvolgendo il grande pubblico con degli eventi organizzati in tutta Europa diffondono la conoscenza dei risultati dei programmi Interreg tra la popolazione.

La parte principale dell'evento è stata dedicata alla presentazione di progetti finanziati standard CAB, CONA, EDUKA2, EnergyCare, MobiTour, NAT2CARE, dei due progetti per l'Investimento Territoriale Integrato (ITI)  Isonzo-Soča e Salute-Zdravstvo e del progetto strategico CrossMoby.

I partecipanti hanno avuto l'opportunità di ascoltare direttamente i rappresentanti dei progetti, l'esperienza diretta e gli effetti positivi dei progetti per l'area lungo il confine.

La sessione mattutina si è conclusa con l'intervento di Ivano Magazzù dell'Interact, che ha spiegato l'importanza della comunicazione dei progetti e dei programmi Interreg e l'impatto che hanno a livello Europeo.

Nel pomeriggio i rappresentati del Gruppo Europeo per la cooperazione territoriale GECT GO / EZTS GO, durante la  visita guidata transfrontaliera in autobus delle aree progettuali del progetto ITI Isonzo-Soča, hanno fornito un inquadramento storico di Gorizia e Nova Gorica, due città divise per anni da un confine, ma profondamente legate, anche dal punto di vista della pianificazione urbana. I partecipanti hanno raggiunto il Kajak Center di Solcano, dove sono stati illustrati i lavori del ponte pianificato sul fiume Isonzo, che consentirà il collegamento di una pista ciclabile circolare.

La visita si è conclusa nella piazza Transalpina, che fino al 2004 è stata divisa da una rete di confine. La piazza è un unicum in Europa: si estende per metà su suolo italiano e per metà su suolo sloveno. Grazie al progetto Isonzo- Soča l’area verrà riqualificata sia dal punto di vista ambientale che turistico.

 

Si pubblicano le slides.

 

20180927_ECDAY_STATE-OF-ART_MOSCHETTA.pdf
( 883 bytes, published on 3 October, 2018 - 16:13 )
ECDay_Ita-Slo_Magazzu.pdf
( 4 bytes, published on 3 October, 2018 - 16:13 )